fbpx Skip to main content

SERVIZIO ASKANEWS ­- Marco, affetto da Sla: “Grazie a trapianto staminali sto meglio

By 30 Settembre 2015Ottobre 20th, 2020Rassegna Stampa

SERVIZIO ASKANEWS ­- Marco, affetto da Sla: “Grazie a trapianto staminali sto meglio
Guarda il video

Pubblicato il 30 set 2015
Roma, (askanews) – “Credo che la sperimentazione abbia dato i suoi frutti, mi sento peggiorare in tutte le parti del corpo ma i quadricipiti molto meglio del resto. Vorrei far parte della fase II”.
Marco è il primo paziente affetto da Sla ad aver subito, con successo, il trapianto di cellule staminali cerebrali umane, grazie alla sperimentazione avviata nel 2012 dall’Associazione Revert Onlus e l’Irccs Casa Sollievo della Sofferenza, in collaborazione con la Fondazione Cellule Staminali e sostenuto da Generali.
Marco ha preso parte al trial clinico della fase I sulla sclerosi laterale amiotrofica, una sperimentazione tutta italiana all’avanguardia nell’ambito delle terapie avanzate con cellule staminali.
Monsignor Vincenzo Paglia, presidente di Revert Onlus: “Ricordo con emozione lo sguardo di attesa che aveva questo malato per una ipotesi fino allora ritenuta impossibile da tutti. Ecco perchè con cautela ma con speranza presentiamo questa conclusione augurandoci che la seconda fase che si apre, che richiede sostegno economico non indifferente, possa portare a conclusioni positive”.
I risultati sono stati presentati a Roma: realizzati 18 trapianti, unici al mondo, con l’impiego di cellule staminali cerebrali.
Il professor Angelo Luigi Vescovi, direttore scientifico della Casa Sollievo della Sofferenza, e capo equipe che ha realizzato la sperimentazione: “Tre anni dopo il trapianto è ancora qua con noi. Siamo contenti di vederlo qua, il primo gruppo di pazienti era il più compromesso”.

Leave a Reply